* Definizioni e Caratteristiche
* Breve Storia
* Trattamento del Mutismo
* Consigli
* Dieci Luoghi Comuni sul Mutismo Selettivo
* Articolo del Chicago Tribune
* Testimonianze
* Un Caso di Mutismo in un Ragazzo Down
* Scuola e Mutismo Selettivo
* Domande e Risposte
* D.ssa E. B. Shipon-Blum: Esperta di MS
* Siti d'interesse e contatti

E-Mail:
info@mutismoselettivo.info
Indietro alla Home Page mutismoselettivo.info

D.SSA E. B. SHIPON-BLUM: ESPERTA DI MS


 

In questa pagina si parlerà della d.ssa Elisa B. Shipon-Blum, studiosa ed esperta del mutismo selettivo, che opera negli Stati Uniti ed è direttore esecutivo e direttore medico della Selective Mutism Group-Childhood Anxiety Network, rete che funziona primariamente online ed è la più vasta organizzazione nel mondo che si occupa del mutismo selettivo.

Le informazioni riportate di seguito sono tratte dal sito http://www.selectivemutism.org, per gentile concessione della Advisory Board, nella persona di Robert K. Helta, Presidente e Fondatore della Selective Mutism Group-Childhood Anxiety Network, Inc.


Fin da quando la d.ssa Shipon-Blum era una studentessa al Philadelphia College of Osteopathic Medicine, si interessa di disturbi collegati con l'ansia. Quando ha cominciato a lavorare come medico nel 1991, si è concentrata sulla pediatria e i disturbi infantili legati all'ansia. Fin da subito la d.ssa Shipon-Blum ha visto bambini con un disturbo noto come mutismo selettivo, precedentemente conosciuto come mutismo elettivo. Questa condizione sollevò la sua curiosità ed attenzione. "Questi bambini erano spaventati. I loro genitori erano confusi. I loro insegnanti preoccupati. Tutti volevano risposte," ricorda la d.ssa Shipon-Blum. "Fino a poco tempo fa, questo disturbo era scambiato per autismo, atteggiamento di sfida, estrema timidezza o addirittura per qualche disturbo mentale che richiedeva una speciale istruzione scolastica. Questo completo e totale equivoco sul mutismo selettivo ha ostacolato lo sviluppo di un programma di trattamenti per pazienti con questo disturbo. La maggior parte dei casi è dovuta a grave fobia sociale, e gran parte di questi bambini hanno una forte predisposizione ereditaria all'ansia e a disturbi depressivi."

Stimolata dalla mancanza di informazioni sul Mutismo Selettivo, la d.ssa Shipon-Blum ha deciso di dedicare la sua carriera alla ricerca su questo disturbo. Lavora instancabilmente per fornire informazioni ai genitori, insegnanti e operatori sanitari sia negli Stati Uniti che in tutto il mondo.

"Abbiamo bisogno di una pubblica consapevolezza e cultura su questa causa, dice la d.ssa Shipon-Blum. "Troppo pochi medici comprendono veramente questo disturbo."

FATTORI SOCIALI BLOCCANO IL LINGUAGGIO

Il mutismo selettivo è un disturbo legato all'ansia che riguarda soprattutto i bambini. Normalmente i sintomi sono evidenti dall'infanzia in poi, spiega la d.ssa Shipon-Blum. I bambini piccoli con questo disturbo sembrano eccessivamente timidi e chiusi nella maggioranza dei contesti sociali. Molti soffrono di intensa ansia da separazione. Purtroppo, alla maggior parte dei bambini con mutismo non viene diagnosticato il disturbo fino all'età scolastica, ammesso che venga fatta una diagnosi. "Il disturbo è caratterizzato da una costante incapacità di parlare in contesti sociali in cui ci si aspetti che si parli. In quasi tutti i casi, i bambini non riescono a parlare in contesti al di fuori della propria casa, come a scuola, alle feste di compleanno o persino nei parchi giochi. Questi bambini possono veramente parlare in contesti in cui si sentano a loro agio- da qui il termine Mutismo Selettivo. La d.ssa Shipon-Blum sottolinea che alcuni bambini soffrono in modo più grave di altri di questo disturbo. In alcuni casi, i bambini con MS non riescono a parlare nemmeno nella propria casa.

SINTOMI FRAINTESI

"Molti insegnanti e medici fraintendono i sintomi del disturbo" asserisce la d.ssa Shipon-Blum. "Essi presumono che un bambino muto sia timido e dicono ai genitori che tutto passerà con il tempo." Questo non è vero. Se il problema non viene riconosciuto come un disturbo legato all'ansia e trattato come tale, il bambino continuerà a chiudersi nei contesti sociali. Ciò spesso porta ad una scarsa stima di sé, alla depressione e ad una completa chiusura sociale ed isolamento. Se il disturbo non viene trattato, questi sintomi possono durare nell'età adulta.

La d.ssa Shipon-Blum fa un confronto tra il mutismo selettivo e il disturbo compulsivo ossessivo. "Una persona con disturbo compulsivo ossessivo esegue costantemente dei rituali per respingere l'ansia. Quasi allo stesso modo, i bambini selettivamente muti rimangono silenziosi per controllare la loro ansia. Ai bambini piacciono l'ordine e la costanza nella loro vita. Quando la loro routine cambia, possono a volte essere piuttosto inflessibili. Molti bambini reagiscono chiudendosi e non parlando. Potete fargli dondolare davanti agli occhi una bambola Barbie o una macchinina scintillante, dicendo che saranno loro se solo parleranno, ma le parole sono letteralmente bloccate nella loro gola."

La d.ssa Shipon-Blum fa notare che esistono diverse scelte di trattamento per bambini interessati da questo disturbo. "Ci sono tre aspetti del trattamento che raccomando alle famiglie. Per prima cosa lavoriamo per ridurre l'ansia. Noi usiamo tecniche di modificazione del comportamento come la desensibilizzazione all'ambiente circostante il bambino, tecniche di modeling (con cui il soggetto è aiutato ad imitare movimenti e suoni, n.d.t.), e rinforzo positivo. Secondo, cerchiamo di costruire la fiducia e la autostima dei bambini. Poi, se lo riteniamo necessario, tentiamo con trattamento farmacologico." In più di metà dei suoi casi, la d.ssa Shipon-Blum stabilisce che il trattamento farmacologico è il percorso migliore.

UNA PROGNOSI ECCELLENTE

"Se i pazienti con MS sono correttamente diagnosticati e trattati, essi e i loro genitori possono aspettarsi una prognosi eccellente," dice la d.ssa Shipon-Blum. "Io credo fermamente che la maggioranza di questi casi sia dovuta ad un vero squilibrio biochimico. Vediamo spesso sottili cambiamenti entro una settimana dall'inizio della terapia. Una volta che il trattamento è iniziato, gli insegnanti spesso chiamano i genitori e dicono che il bambino guarda di più negli occhi e sorride di più. Gli insegnanti aggiungono frequentemente che il bambino sembra più rilassato."

La d.ssa Shipon-Blum fa rilevare che gran parte di questi bambini sono eccezionalmente intelligenti e che hanno attitudine all'arte. "Se ci riflettiamo, ci si accorge che questi bambini comprendono tutto, ma sono incapaci di esprimere verbalmente i loro sentimenti."

NECESSARIA LA FIDUCIA IN SÉ STESSI

Costruire la fiducia in sé stessi in bambini che sono tutto tranne che sicuri di sé può essere impegnativo, ma la d.ssa Shipon-Blum e i suoi colleghi al Selective Mutism Group hanno escogitato metodi creativi per sollevare il livello di fiducia in questi bambini. Se un bambino è un bravo piccolo artista, un modo di fornirgli fiducia in sé è quello di allestire una mostra dei suoi lavori su una parete della scuola, lei spiega. Se un bambino sa come trattare gli animali, può essergli di aiuto affidargli la responsabilità della cura di un animale domestico. Contemporaneamente, frequenti elogi da parte dei genitori sono necessari per aiutare questo processo. Infatti, il coinvolgimento dei genitori è essenziale, sottolinea la d.ssa Shipon-Blum. I genitori dovrebbero trascorrere più tempo possibile con loro figlio/a dentro la classe prima e dopo la scuola. Mentre è dentro la classe, il genitore deve parlare al figlio. In questo modo il bambino si abitua ad ascoltare la voce del genitore nell'ambiente scolastico. Contemporaneamente, i genitori dovrebbero organizzare frequenti incontri fuori della scuola tra il bambino e i suoi compagni di scuola, consiglia la d.ssa Shipon-Blum. Questo fa esercitare il bambino a parlare con gli amici e gli rende più facile interagire con i compagni quando è di nuovo a scuola.

Il Selective Mutism Group riferisce che un bambino su 1000 negli Stati Uniti è interessato da questo disturbo, ma la d.ssa Shipon-Blum sospetta che il numero sia molto più alto. "Credo fermamente che ci siano molti bambini cui è stata fatta una diagnosi sbagliata. Molti sono ritenuti autistici mentre in realtà sono selettivamente muti". [...] "Come genitore, è doloroso veder soffrire il proprio bambino. Nel mio lavoro vedo molti bambini che soffrono veramente, cui è stata fatta una diagnosi o una terapia sbagliata. Ciò è straziante specialmente perché questi bambini possono essere trattati con successo. Possono superare la loro ansia fino a condurre una vita normale, felice e appagante.

Il mio consiglio ai medici è il seguente: se un genitore vi dice che suo figlio non parla a scuola e questo sintomo persiste da più di un mese, per favore prendete in considerazione il mutismo selettivo."

La d.ssa Shipon-Blum aggiunge:"Spesso la gente mi chiede: 'Cos'è il mutismo selettivo?' La mia risposta è chiara. È un bambino che soffre in silenzio."

Per accedere al Selective Mutism Group-Childhood Anxiety Network, visitate il sito Web: www.selectivemutism.org. oppure chiamate al 001. 215. 8875748 (U.S.A)


Consultate anche la sezione Scuola e Mutismo Selettivo, con un articolo della D.ssa Shipon-Blum

 

E-Mail: info@mutismoselettivo.info

Home Page | Definizioni e Caratteristiche | Breve Storia | Trattamento del Mutismo | Consigli | Dieci Luoghi Comuni sul Mutismo Selettivo | Articolo del Chicago Tribune | Testimonianze | Un Caso di Mutismo in un Ragazzo Down | Scuola e Mutismo Selettivo | Domande e Risposte | D.ssa E. B. Shipon-Blum: Esperta di MS | Siti d'interesse e contatti


Copyright © 2001-2017 mutismoselettivo.info (se non specificato altrimenti)